News

Carosi Funeral Service

Rinascere in un’app. Selfie e chiacchiere con chi non c’è più grazie a “With me”

Arriva dalla Sud Corea e si chiama With me, cioè “con me”, l’applicazione per smartphone che ti permette di creare l’avatar in 3D di chi non c’è più. La compagnia sudcoreana Elrois che ha sviluppato l’app si era posta l’obiettivo, attraverso le nuove tecnologie 3D e all’intelligenza artificiale, di far letteralmente rivivere il proprio caro defunto potendoci ancora parlare, giocare e scattarci assieme un selfie. L’avatar creato, grazie all’inserimento di informazioni personali, sarà infatti in grado di riconoscere i movimenti e le emozioni di chi ha attorno, rispondere alla richieste e adattare gesti ed espressioni facciali al contesto per un perfetto effetto realistico.

Tuttavia, come spiegano i suoi ideatori dietro al progetto, si nascondono ulteriori fini: "L’abbiamo pensata per chi ha perso un amico o un familiare e sta avendo difficoltà nel superare il lutto, ma può essere utile anche alle persone che soffrono di depressione o di ansia, per gli anziani o i disabili. Pensiamo che gli avatar possano essere la nuova strada per risanare le ferite del cuore e per l’assistenza sanitaria".

In fase ancora di completamento, l’app ha il grande limite di dover scansionare le persone attraverso l’uso di una cabina fotografica 3D con cui più di 100 obiettivi immortaleranno il corpo, per poi trasformarlo in immagine su pc. In un prossimo futuro la Elrois però cercherà di semplificare la procedura installando una fotocamera-scanner direttamente all’interno degli smartphone amplificando la sua usabilità. 

L'applicazione è stata mostrata per la prima volta al World Mobile Congress 2017 di Barcellona ed ha subito suscitato molto clamore. I pareri sono tra loro molto discordanti, c'è chi considera questo strumento un'opportunità, altri un'app inquietante e per alcuni una minaccia per la privacy, ma solo quando "With me" sarà alla portata di tutti scopriremo il suo vero potenziale.