News

Carosi Funeral Service

Oltre 10 mila persone al funerale del Boss delle Cerimonie

La cerimonia funebre di Don Antonio Polese

Don Antonio Polese, noto anche con l'appellativo de "Il Boss delle Cerimonie", è morto giovedì scorso all'età di 80 anni a causa di gravi malattie al cuore. Venerdì 2 Dicembre, si sono tenuti i funerali e alla cerimonia hanno partecipto circa 10 mila persone, un folla davvero sorprendente e inaspettata per alcuni, come racconta Don Carmine Pellegrino, uno dei sacerdoti che ha celebrato la messa: "Non sapevo quanto fosse popolare, io lo conoscevo da 15 anni. Una conoscenza dovuta a un istituto secolare che si ispira alla spiritualità di Padre Pio e al quale sono legati i giovani del posto. Tra loro ci sono anche i suoi nipoti e lui stesso era devoto al santo di Pietrelcina".

Il corteo e gli omaggi

Il corteo funebre, composto da migliaia di persone, è partito dal Grand'Hotel La Sonrisa, il grande albergo - ristorante di lusso di Polese, per poi giungere alla chiesa dove si sarebbe svolta la cerimonia funebre. 

Tantissime le persone commosse nel giorno del suo ultimo viaggio, come Annunziata che ricorda con affetto Don Antonio Polese : "Mi sono sposata alla Sonrisa otto anni fa e mia sorella 3 anni prima, poi abbiamo trascorso ogni Capodanno con don Antonio. Gli siamo affezionati come a un padre". 

Tanti sono stati anche gli omaggi floreali, oltre cento corone a lutto e almeno 5 carri pieni di fiori. Tra le tante, spiccano le corone dello chef Cannavacciuolo, di Gigi d'Alessio e quelli di Realtime e Discovery.

Un funerale da vero "Boss", quello di Don Antonio Polese, che è stato seguito addirittura anche dai balconi delle case.